Sicurezza a scuola

La scuola ha la responsabilità diretta di garantire la sicurezza degli studenti e delle altre componenti scolastiche, in quanto luogo privilegiato e deputato per la promozione della salute a favore di tutti coloro che operano al suo interno e nell’ottica di un miglioramento duraturo dello stile di vita.

Le misure di prevenzione e protezione previste dalla normativa sono finalizzate al miglioramento delle condizioni di sicurezza e della salute delle persone presenti all’interno dell’edificio scolastico: studenti, lavoratori e altre persone presenti anche occasionalmente. Tutte queste figure devono partecipare attivamente alla realizzazione di un sistema di sicurezza che garantisca l'incolumità e un confort più sicuro e utile per tutti.

Si riportano qui le informazioni basilari in materia di sicurezza derivanti dalle norme in vigore e la descrizione delle principali misure di sicurezza adottate o da programmare.

1   NORMATIVA

Il D. Lgs. 81 del 9 aprile 2008 recepisce in Italia le direttive della Unione Europea atte a promuovere la salute e la sicurezza dei lavoratori nei luoghi di lavoro. Il D. Lgs. 81/08 si applica alla scuola tenendo conto delle particolari esigenze del servizio, individuate dal Ministero della Pubblica Istruzione col decreto 19 settembre 1998, n° 382.

2  SICUREZZA PER GLI STUDENTI

         Civilino (link al video)

         Scuola e cultura della sicurezza – interventi nelle classi III della scuola primaria a proposti dalla P.A.T.

3  SICUREZZA PER I LAVORATORI DELLA SCUOLA  

          Disposizioni e informazioni per tutti i lavoratori (docenti e A.T.A.)

          Disposizioni specifiche per i collaboratori scolastici

4  GESTIONE EMERGENZE 

Negli organigrammi sono indicati i nominativi che corrispondono alle figure di cui all'art. 28, comma 2, lettera e) del D. Lgs. 81/2008, ovvero i nominativi del RSPP Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione, del RLS Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza, nonché dei lavoratori che all’interno dell’istituto sono chiamati a svolgere incarichi quali Preposti, ASPP Addetti al Servizio di Prevenzio ne e Protezione nei singoli plessi scolastici e altri incarichi durante le esercitazioni  o le reali situazioni di calamità.

Tutte le persone incaricate sono formate o in via di formazione nell’anno 2017/2018.